Vai al contenuto

Ultralytics App HUB

Ultralytics Immagine di anteprima dell'HUB

Ultralytics GitHub spazio Ultralytics LinkedIn spazio Ultralytics Twitter spazio Ultralytics YouTube spazio Ultralytics TikTok spazio Ultralytics Instagram spazio Ultralytics Discordia

App store di Apple Negozio Google Play 

Benvenuto nell'app Ultralytics HUB! Siamo entusiasti di presentare questa potente applicazione mobile che ti permette di eseguire i modelli YOLOv5 e YOLOv8 direttamente sui tuoi dispositivi iOS e Android. Con l'app HUB puoi utilizzare le funzioni di accelerazione hardware come il Neural Engine (ANE) di Apple o la GPU di Android e i delegati Neural Network API (NNAPI) per ottenere prestazioni impressionanti sul tuo dispositivo mobile.

Caratteristiche

  • Esegui i modelli YOLOv5 e YOLOv8 : Prova la potenza dei modelli di YOLO sul tuo dispositivo mobile per attività di rilevamento di oggetti e riconoscimento di immagini in tempo reale.
  • Accelerazione hardware: Sfrutta l'ANE di Apple sui dispositivi iOS o i delegati GPU e NNAPI di Android per ottimizzare le prestazioni.
  • Formazione di modelli personalizzati: Addestra i modelli personalizzati con la piattaforma HUB di Ultralytics e visualizzali in anteprima dal vivo con l'app HUB.
  • Compatibilità con i dispositivi mobili: L'App HUB supporta sia i dispositivi iOS che Android, portando la potenza dei modelli YOLO a un'ampia gamma di utenti.

Documentazione dell'app

  • iOS: Scopri i modelli di YOLO CoreML accelerati sul Neural Engine di Apple per iPhone e iPad.
  • Android: Scopri l'accelerazione di TFLite sui dispositivi mobili Android.

Inizia oggi stesso scaricando l'App Ultralytics HUB sul tuo dispositivo mobile e sblocca il potenziale dei modelli YOLOv5 e YOLOv8 in mobilità. Non dimenticare di dare un'occhiata ai nostri documenti HUB completi per ulteriori informazioni sulla formazione, la distribuzione e l'utilizzo dei tuoi modelli personalizzati con la piattaforma HUB Ultralytics .



Creato 2023-11-12, Aggiornato 2024-05-18
Autori: sergiuwaxmann (1), glenn-jocher (3)

Commenti